0039 0472 415109
DEU | ENG
  • 01_Ploseblick_Wandern
01_Ploseblick_Wandern1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

30 malghe vi aspettano - Alta Via di Fundres

…attraverso l’Area Sci e malghe Gitschberg-Jochtal. Un itinerario affascinante, però non adatto a tutti: è indispensabile possedere una buona condizione fisica, non soffrire di vertigini e camminare a passo sicuro.

L’Alta Via di Fundres: un’escursione in alta montagna per chi ama i paesaggi montani solitari, le scoscese montagne rocciose, i fianchi ripidi e verdi e le malghe fiorite. Lunghi percorsi tra i pochi rifugi e tratti esposti fanno della travesata dei Monti di Fundres un’indimenticabile avventura. Ma prima di iniziare una tale escursione di una settimana è importante procurarsi un attrezzamento ottimale: non possono mancare abbigliamento per ripararsi dalla pioggia e dal freddo, buone scarpe da trekking, un sacco a pelo per i pernottamenti nei rifugi e nei bivacchi, una carta topografica e una bussola.

1° giorno:
Partendo dalla stazione ferroviaria di Vipiteno, in circa mezz’ora di cammino, si raggiunge la località Wiesen (Prati di Vizze) dove inizia il nostro itinerario. Si prosegue per prati e boschi, finchè si raggiunge la cresta vicino al punto panoramico Gschliessenegg (1670 m). Il sentiero quindi porta lungo i pendii del Zwölfernock alla malga Pfitsch. Prendendo la salita sopra la malga si raggiunge il Bivacco Giogo di Trens (2000 m) che offre otto posti per dormire. Un’ora e mezzo di cammino più avanti, dopo la traversata di Cima di Sengas si arriva alla malga Simile Mahd. Invece di prendere il sentiero che scende per questa malga si ha la possibilità di passare la cresta a nord e di raggiungere il rifugio Vipiteno, che però è aperto solo saltuariamente.

2° giorno:
Due ore dopo la partenza dalla malga Simile Mahd si arriva alla forcella di Sengas (2620 m) e si ha ai piedi il paesaggio meravigloso con il Lago Selvaggio tra cime ghiaiose e pascoli rozzi. Prima di proseguire per Rifugio Bressanone si consiglia di salire sul Picco della Croce che con i suoi 3132 m è la montagna più alta dei Monti di Fundres. Per forcella Rauhtal poi si raggiunge la meta del secondo giorno: Rifugio Bressanone

3° giorno:
Da Rifugio Bressanone il sentiero porta a 2610 m di altitudine sulla forcella Steinkar.Da qui, in mezz’ora si può raggiungere la Pfannenspitze (2709 m). Si prosegue poi per la Malga Weitenberg per raggiungere i 2439 m della forcella Keller e in seguito i 2473 della forcella Dannel. Meta del giorno è il Bivacco Brenninger (2150 m). Questo bivacco è stato ricavato da un vecchio ovile ristrutturato nel 1977 da volontari del CAI di Bressanone e offre posti per pernottamento per otto persone.

4° giorno:
Dal bivacco, percorrendo lo scosceso sentiero roccioso attraverso il Weißsteinkar si raggiunge la forcella Gaisscharte (2752 m).Da qui inizia la discesa per il Lago Eisbrugg (Lago Ponte di Ghiaccio per poi arrivare al Rifugio Eisbrugg (Rif. Ponte di Ghiaccio) a 2545 m.

5° giorno:
L’escursione del quinto giorno porta dal Rifugio Eisbrugg (Ponte di Giaccio) al Rifugio Tiefrasten (Lago di Pausa) – una camminata di ca. 6 ore e ½. Per la varietà di fiori e piante che si trovano ai margini del sentiero, è una tappa veramente interessante, allo stesso tempo però è la più monotona per la traversata della lunghissima costa.

6° giorno:
L’ultimo giorno l’itinerario si snoda tra la Valle di Selva dei Molini e la Val Pusteria, gli ultimi tratti dei Monti di Fundres. Su un sentiero quasi pianeggiante attraverso prati montani e dopo una leggera salita al passo si arriva in un’ora e mezza al Kleines Tor (La Portella – 2374 m) un passaggio alla Valle di Selva dei Molini. Il bellissimo panorama sulle vette delle Alpi Aurine ci accompagna fino al Sambock (Monte Sommo). Poco dopo verso sud si apre un incantevole vista sulle Dolomiti. Il sentiero porta verso est, attraversando varie cime: dalla Hohe Spitze (2403 m), alla Cima Dodici (2351 m), alla Putzenhöhe (Cime di Pozzo 2387 m), alla Grünseespitze (Lago Verde 2438 m) per arrivare finalmente al punto più alto, la Bärentalspitze (2450 m). Volendo si può prendere la discesa dalla Grünseespitze (Lago Verde) verso Issengo e Chienes. Altrimenti si scende dalla Bärentalspitze verso Pfalzes attraversando la Geigeralm e Platten

Una settimana di natura e montagne incontaminate. Una settimana, nella quale l’escursionista riuscirà a dimenticare lo stress e il rumore di tutti i giorni, vivendo un’esperienza di vita semplice e allo stesso tempo uno sforzo fisico enorme. Ne varrà comunque la pena: chi decide di effettuare un’escursione come l’Alta Via di Fundres, vivrà un’avventura indimenticabile, trovando viste panoramiche mozzafiato, flore e faune meravigliose che solo posti incontaminati e solitari possono offrire.

 

 

Offerte & Novità
Almencard Gitschberg Jochtal Natz Schabs
ALMENCARD PLUS

 

Die schönsten Seiten von Gitschberg Jochtal – Südtirol alles inklusive erleben! 30 Almen, 2 Bergbahnen, 1 Almenregion

 
Die AlmencardPLUS beinhaltet die Benutzung der Bergbahnen in der Ferienregion Gitschberg-Jochtal, die kostenlose Nutzung aller regionalen öffentlichen Verkehrsmittel Südtirols und den kostenlosen Eintritt in über 80 Museen und Sammlungen südtirolweit.
 
Im Detail beinhaltet die Almencard PLUS folgendes:
 
Die kostenlose Nutzung von neun Bergbahnen in Südtirol Bergbahn Gitschberg, Bergbahn Jochtal, Seilbahn Mühlbach-Meransen, Seilbahn Bozen-Ritten, Seilbahn Jenesien, Seilbahn Burgstall-Vöran, Seilbahn Mölten-Vilpian, Trambahn am Ritten, Standseilbahn auf die Mendel)
 
Die kostenlose Nutzung aller regionalen öffentlichen Verkehrsmittel Südtirols inklusive der Seilbahn Mühlbach Meransen (Zug- und Busverbindung im 15-Minuten-Takt nach Bruneck im Pustertal und nach Brixen im Eisacktal)
 
Je einen kostenlosen Eintritt in über 90 Museen und Sammlungen südtirolweit (unter anderem für das Archäologie Museum "Ötzi" in Bozen sowie die vier Messner Mountain Museen)
 
Alle Vorteile für die Ski- & Almenregion Gitschberg Jochtal im Detail:
 
Unbeschränkte Fahrten mit der Bergbahn Gitschberg / 2.510 m (25.05.-15.10.2017)
Unbeschränkte Fahrten mit der Bergbahn Jochtal / 2.206 m (17.06.-15.10.2017)
Busfahrt von Mühlbach auf die Rodenecker-Lüsner Alm / 1.725 m
Attraktive Vergünstigungen in zahlreichen Geschäften und Freizeiteinrichtungen
Folgendes Icon Alpin Pool Alpin Pool gewährt vergünstigten Eintritt in den Alpinpool Meransen
Kostenlose Teilnahme am Wochenprogramm mit tollen Kultur-, Sport- und Wanderangeboten für die ganze Familie
   
<FETT Kostenlose Teilnahme an folgendem Wochenprogramm:>
<LINK: http://www.gitschberg-jochtal.com/de/sommerurlaub/almencard.html Detailliertes Programm HIER!!!>

 

This website is using cookies
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website. If you continue using the site, we\'ll assume that you are happy to receive all cookies on this website.
x